Neridronato: la terapia mirata per l’algodistrofia

Filled Under: ATTI - XIV CONGRESSO NAZIONALE SIOMMMS 2014

Year: 2014

Number: EDIZIONE SPECIALE

Author:

Neridronato: la terapia mirata per l’algodistrofia

Analogamente ai progressi compiuti negli ultimi anni circa le conoscenze delle dinamiche patogenetiche alla base della sindrome Algodistrofica (SA), anche per ciò che concerne l’approccio terapeutico ottimale sono state superate molte delle incertezze derivanti dagli studi compiuti in passato dove la variabilità della durata e della gravità di malattia, l’eterogeneità delle casistiche e dei parametri clinici indagati costituivano le problematiche alla base del fatto che non esisteva un’assoluta identità di opinioni circa il trattamento ottimale della SA. La classe farmacologica che a tutt’oggi offre le maggiori garanzie di efficacia è rappresentata dai Bisfosfonati. Il loro razionale d’impiego ha fatto inizialmente riferimento all’efficacia analgesica nel trattamento di alcune patologie scheletriche e, più recentemente, alla dimostrazione che tali farmaci interferiscono positivamente con affezioni caratterizzate da un edema midollare osseo, caratteristica relativamente frequente in corso di SA. Clodronato, Pamidronato e Alendronato, somministrati a dosaggi elevati, sembrano tutti possedere un considerevole profilo d’efficacia, con riscontri provenienti da studi randomizzati in doppio cieco. Per queste molecole mancava tuttavia una dimostrazione di efficacia derivante da studi in grado di fornire risultati incontrovertibili. Questa problematica è stata recentemente superata relativamente all’impiego del Neridronato per il quale sono state ottenute dimostrazioni di efficacia tramite uno studio che per disegno, qualità e durata ha fornito riscontri decisamente più convincenti rispetto agli altri Bisfosfonati. Analogamente ad altri trattamenti, la terapia con Neridronato sembra possedere maggiori probabilità di successo quanto più precocemente venga instaurata.

È verosimile tuttavia che analogamente alle altre molecole appartenenti alla medesima classe farmacologica, anche per il Neridronato i meccanismi d’azione che consentono a tale molecola di espletare un’efficace azione terapeutica siano differenti da quelli che rendono questi farmaci indicati nel trattamento di patologie caratterizzate da un’esaltata attività osteoclastica.

Sulla scorta di tali evidenze, a tutt’oggi il Neridronato rappresenta il farmaco in grado di fornire le migliori garanzie di efficacia nel trattamento della Sindrome Algodistrofica e in ragione di ciò, è l’unico farmaco a possedere una specifica indicazione in tal senso.