One year in bone: clinical

Le novità cliniche dell’ultimo anno riguardano lo screening dell’osteoporosi, I nuovi farmaci anabolici, romosozumab
e abaloparatide, nonché I dati sull’efficacia a lungo termine del denosumab e quelli relativi all’insorgenza
di “rebound vertebral fractures” alla sua sospensione.
Altri articoli interessanti si sono focalizzati sulla efficacia a lungo termine dei bisfosfonati e sui loro effetti sulla
mineralizzazione ossea. Anche le nuove linee guida per l’osteoporosi da glucocorticoidi e da inibitori dell’aromatasi
hanno destato interesse nella comunità scientifica.
Recenti consensus sull’uso della vitamina D hanno modificato, in parte, l’approccio fino ad oggi tenuto nella
prescrizione di questi supplementi.
Altri argomenti di interesse hanno riguardato la patogenesi dell’osteopatia diabetica, il crosstalk fra cellule ossee
e cellule adipose e, soprattutto, l’importanza dell’esercizio fisico per migliorare la resistenza ossea e per ridurre
la sarcopenia.
In conclusione si può affermare che nell’ultimo anno sono stati prodotti dati che fanno ben sperare per un miglioramento
nella gestione dei pazienti affetti da osteopororisi e da altre malattie metaboliche dell’osso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *